SENSI, ADJAPONG E BIONDINI SEMPRE OUT

289Sport In casa Sassuolo continuano gli allenamenti in vista dell’impegno di domenica pomeriggio contro la Sampdoria a Genova Mentre i blucerchiati sono impegnati in Coppa Italia contro la Fiorentina,i neroverdi si organizzano con una doppia seduta di allenamento. Mister Iachini, che tornerà a Genova da ex più che amato dopo la cavalcata promozione dalla Serie B, non ha avuto a disposizione i soliti lungodegenti. Tra questi Cristian Dell’Orco, Stefano Sensi, Davide Biondini e Claud Adjapong che non si sono allenati e hanno continuato con i rispetti programmi personalizzati. 229Brevi calcio 290Schedine

“JANKTO NON SI MUOVERA’ A GENNAIO”

“Conosciamo Ciciretti e lo seguiamo, così come altri profili. Oggi però siamo pieni e abbiamo già tanti giovani. Dobbiamo valutare insieme se dare l’opportunità ad alcuni nostri giocatori o se andare a pescare altrove” ha detto il ds friulano Gerolin. “Abbiamo cominciato a parlare del rinnovo di Halfreddson e c’è la volontà di proseguire insieme. Jankto? Abbiamo l’ obiettivo di crescere come squadra, con questo stesso gruppo allenato da Oddo. Il mercato è una conseguenza del buon lavoro. Penso che a gennaio rimarrà con noi e non si muoverà. Oddo? Ha voglia di lavorare e tanta umiltà”. 229Brevi calcio 290Schedine

“NON POSSIAMO ABBASSARE LA GUARDIA”

“Avanti con fatica. Dimostrazione che non possiamo abbassare la guardia, non possiamo mollare”: Roberto Gagliardini ha commentato così su Instagram il rischio corso (anche per il rigore sbagliato dall’ex atalantino) con il Pordenone di eliminazione dalla Coppa Italia e di clamorosa figuraccia. Sabato in campionato a San Siro (inizio ore 15) contro l’Udinese tornerà l’Inter dei titolari, anche alla luce delle non brillanti prove in coppa di coloro che normalmente vengono impiegati meno. L’unico dubbio potrebbe riguardare l’utilizzo di Brozovic dal 1′. A rischiare il posto sarebbe proprio Gagliardini. 229Brevi calcio 290Schedine

MONCHI: “MORENO A GENNAIO RESTA”

Tv-Radio Allenamento differenziato programmato per Strootman a Trigoria: nessun dubbio comunque sulla disponibilità dell’olandese per l’anticipo di sabato sera all’Olimpico con il Cagliari. Non saranno invece della partita i lungodegenti Defrel e Karsdorp. Spera in un posto da titolare Juan Jesus, che ha incontrato i tifosi al ‘Roma Store’ di via del Corso: “E’ sempre bello, perché è giusto ringraziarli”. Ritorno a Siviglia, per ritirare un premio, per il ds giallorosso Monchi: “Roma e Siviglia avanti in Champions? Bello, ma le avversarie sono difficili. Moreno al Betis? A gennaio resta”. 229Brevi calcio 290Schedine

“TRASFORMIAMO RABBIA IN FEROCIA”

Simone Inzaghi torna a parlare dopo l’amaro ko contro il Torino. “Dobbiamo cercare di trasformare la delusione e l’ingiustizia subita in ferocia”. E’ questo che chiede il tecnico della Lazio in vista della sfida di Coppa Italia contro il Cittadella. “Per noi sarà una partita trappola”. Cosa ha detto alla squadra? “Avevo cercato di parlare con i giocatori a fine primo tempo, ora l’ho rifatto e ho gli ho detto di guardare avanti. Sono successe cose fuori dal mondo e sono sotto gli occhi di tutti. Spero che chi di dovere prenda provvedimenti, io penso solo al campo”. 229Brevi calcio 290Schedine

DESSENA FUORI UN MESE

Brutte notizie per Daniele Dessena. Il capitano del Cagliari, costretto ad uscire con la Sampdoria dopo appena 40 minuti di gioco per un problema muscolare, rimarrà fuori per almeno un mese. Gli esami strumentali a cui si è sottoposto il centrocampista rossoblù hanno evidenziato un’elongazione al flessore della gamba sinistra. Una diagnosi che costringe il centrocampista, classe ’87 ad un nuovo stop. Dessena, dunque, dovrebbe tornare a disposizione di Diego Lopez per la gara con il Milan in programma il prossimo 21 gennaio a San Siro. Una sfida che il capitano non vuole mancare. 229Brevi calcio 260Altri Sport

IN PORTA GIOCA ANCORA SZCZESNY

Mattinata di allenamento per la squadra di Massimiliano Allegri in vista della sfida col Bologna in programma domenica pomeriggio. Ancora una volta il tecnico bianconero dovrà rinunciare tra i pali a Gianluigi Buffon. La porta sarà dunque difesa ancora una volta da Wojciech Szczesny. In difesa resta in dubbio anche l’impiego di Giorgio Chiellini. Contro la squadra rossoblù Allegri potrebbe concedere una nuova chance all’argentino Paulo Dybala che fin qui ha deluso. Prima Nedved e poi lo stesso Buffon hanno cercato di caricarlo a parole, consigliandogli di concentrarsi solo sul campo. 229Brevi calcio 290Schedine

“NAPOLI E’ UNA SOCIETA’ SANA”

A Gazzetta Tv il patron azzurro Aurelio De Laurentiis garantisce che “il Napoli sta bene, da quando sono arrivato è una società sana con un pubblico straordinario, in una città dove non funziona nulla. Non dico sia un miracolo, ma se vediamo la classifica a livello europeo di come siamo stati sempre considerati, credo che si debba essere felici e contenti della situazione di oggi…” Intanto, lo stesso presidente si sta muovendo per rinforzare ulteriormente la squadra di Sarri: dall’Atletico Madrid piace Vrsaljko. Ma sul giocatore c’è forte anche la Roma. L’alternativa azzurra si chiama Grimaldo. 229Brevi calcio 290Schedine

“E’ UNA SQUADRA CON PERSONALITA'”

Ospite del ‘Resto del Carlino’ il club manager del Bologna, Marco Di Vaio, ha parlato della crescita della squadra: “Quello che si chiedeva quest’anno al Bologna era di mostrare coraggio e personalità anche di fronte alle cosiddette grandi: tra Napoli, Inter, Roma, Milan e ci metto anche il secondo tempo con la Lazio, ce la siamo giocata sempre a testa alta”. “Quanto vale Verdi? Se la domanda è quanti milioni, non ho una risposta. Spesso il valore di un calciatore lo stabilisce chi fa un’offerta: ma noi in ogni caso non stiamo pensando di darlo via”. 229Brevi calcio 290Schedine

PADELLI: “STAVOLTA E’ ANDATA BENE”

Ci vuole un Daniele Padelli in formato Samir Handanovic per spingere l’Inter ai quarti di Coppa Italia, conquistati contro il Pordenone per 5-4 solo ai rigori ad oltranza. Decisive le due parate dell’ex granata su Misuraca e Parodi, oltre al penalty mandato alle stelle da Lulli: “Sinceramente abbiamo faticato troppo. Forse, l’abbiamo presa sotto gamba. Stavolta è andata bene”. “La differenza in campo c’era e forse non ho fatto bene il mio dovere, siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. I calciatori che hanno giocato meno si sono trovati in difficoltà”: così Luciano Spalletti. 229Brevi calcio 290Schedine