Confermati i primi due casi di coronavirus in Italia  

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha confermato i primi due casi di contagio di coronavirus nel nostro Paese. I due casi accertati sono due turisti cinesi. “In questo momento ci sono attente verifiche per ricostruire il percorso dei due cittadini cinesi ed evitare assolutamente qualsiasi rischio ulteriore di contagio”. Così in conferenza stampa a Palazzo Chigi.
“Al momento non c’è alcun motivo per creare allarme sociale, continueremo a seguire con il massimo dispendio di energie e risorse”. Per il capo del governo non c’è “nessun motivo di allarme”. 
È stata sigillata dalla Polizia la stanza dell’hotel in via Cavour dove alloggiavano i due cittadini cinesi, marito e moglie, ora ricoverati all’ospedale Spallanzani. Gli agenti del Reparto Volanti della Questura di Roma sono intervenuti nell’hotel dopo essere stati chiamati dal nosocomio la scorsa notte. I due turisti cinesi, che erano in Italia da una decina di giorni, si trovano ora al centro malattie infettive. La stanza dell’hotel sarà ora controllata dalla Asl.
È stato poi scortato all’ospedale Spallanzani anche un pullman con a bordo turisti cinesi per accertamenti. Ma, secondo quanto si apprende, non ci sarebbero a bordo persone che presentano sintomi influenzali. Il gruppo di turisti avrebbe lo stesso tour operator dei due turisti cinesi soccorsi in un albergo della Capitale.

CategorieSenza categoria