Coronavirus, i primi casi in Italia sono una coppia di turisti cinesi. Atterrati a Milano una settimana fa

Coronavirus, i primi due casi in Italia sono coppia di turisti cinesi. Atterrati a Milano una settimana fa (foto ANSA)
ROMA – Ci sono i primi due casi accertati in Italia di persone contagiate da Coronavirus. Sono una coppia di turisti cinesi che è stata soccorsa ieri, mercoledì 29 gennaio, nel Grand Hotel Palatino di via Cavour. I due sono in Italia da una settimana. La stanza in cui alloggiavano è stata sigillata per consentire alla Asl di effettuare la decontaminazione. La coppia è ora ricoverata in isolamento presso l’istituto nazionale malattie infettive Spallanzani.
La coppia sono marito e moglie e hanno rispettivamente 66 e 67 anni. Provengono dalla provincia di Wuhan. Erano arrivati il 23 gennaio all’aeroporto di Milano Malpensa, da dove si erano spostati per un tour nelle province italiane che aveva toccato tra le varie destinazioni anche Parma. Facevano parte di una comitiva che aveva proseguito il viaggio verso Cassino, in provincia di Frosinone, per poi arrivare a Roma. Dell’intera comitiva, solo i due turisti provenivano da Wuhan.
È già stata attivata la sorveglianza sanitaria sulle persone venute in contatto con i due turisti cinesi. Sono scattate tutte le misure previste dai protocolli sia per quanto riguarda alcune persone dell’albergo, sia riguardo gli altri componenti del gruppo di turisti. “Al momento sono tutti asintomatici e non destano preoccupazione” fa sapere in una nota l’assessorato alla Sanità della Regione Lazio.
“Sono in buone condizioni, ci fa pensare che non ci siano persone esposte” ha detto il direttore scientifico dello Spallanzani di Roma Giuseppe Ippolito in conferenza stampa a Palazzo Chigi assicurando che “al momento sembra non ci siano rischi” di focolai.
Un pullman con a bordo turisti cinesi arrivati in Italia con lo stesso tour operator della coppia contagiata, è stato scortato dalla polizia fino allo Spallanzani. Le persone saranno adesso messe in quarantena, e sottoposte a controlli per verificare il loro stato di salute. (fonte ANSA)

CategorieSenza categoria