Xiaomi conferma la partecipazione a Mobile World Congress

Xiaomi, uno dei player più importanti e più in crescita nella telefonia mobile e nell’IoT (l’Internet delle cose), conferma che parteciperà al Mobile World Congress. Dall’evento di Barcellona si sono già ritirati, per paura del coronavirus, la svedese Ericsson, la sudcoreana Lg, Nvidia, Amazon e, oggi, la giapponese Sony.
“Xiaomi conferma la propria partecipazione, come previsto, al Mwc Barcellona 2020 durante il quale saranno annunciati nuovi smartphone e nuovi prodotti smart hardware” si legge in una nota dell’azienda cinese, “data l’attuale situazione creatasi a causa del coronavirus, Xiaomi desidera informare i fan, i media, i partner e gli utenti che la salute e la sicurezza di tutti sono una priorità assoluta per l’azienda” e “si impegna a contenere l’attuale epidemia seguendo tutte le efficaci misure di prevenzione raccomandate”.
Per questo motivo, l’azienda “si assicurerà che tutti i dipendenti in viaggio dalla Cina non mostrino alcun sintomo e che, prima del loro arrivo a Barcellona, abbiano trascorso almeno un periodo di 14 giorni fuori dalla Cina” così come tutti i manager dell’azienda che parteciperanno alle attività e ai meeting previsti durante il Mwc.
Inoltre seguirà le linee guida dell’organizzazione della fiera, “inclusa la politica di evitare le strette di mano. Inoltre, saranno intensificate le misure igienico-sanitarie e saranno distribuite forniture protettive ai visitatori, nel tentativo di salvaguardare la salute di tutti”. Xiaomi si assicurerà che tutto il personale presente presso lo stand provenga dai propri uffici dislocati in Europa. Anche per loro, l’azienda si accerterà che non mostrino sintomi nei 14 giorni prima del supporto sul campo al Mwc. 

CategorieSenza categoria