Per i vescovi americani il papa non aprirà ai preti sposati

Secondo l’agenzia Catholic News Service, nell’esortazione “Amata Amazzonia” che verrà pubblicata domani non ci saranno svolte in tal senso.
Catholic News Service, l’agenzia di stampa dei vescovi americani, scrive che l’esortazione di papa Francesco Amata Amazzonia che verrà pubblicata il 12 febbraio non conterrà una svolta sui preti sposati. Il pontefice stesso lo avrebbe anticipato il 10 febbraio a un gruppo di presuli statunitensi.

UN RINVIO DELLA DECISIONE?

In particolare Oscar A. Solis, vescovo di Salt Lake City, ha riferito all’agenzia che l’ipotesi di risolvere il problema della mancanza di sacerdoti in alcune regioni remote dell’Amazzonia con l’ordinazione di diaconi sposati sarà oggetto di discernimento futuro da parte del papa. Dunque, almeno nell’immediato, non dovrebbero esserci cambiamenti.

LO SPIRITO SANTO NON SAREBBE ALL’OPERA

Le “impressioni” di monsignor Solis fanno il paio con quelle dell’arcivescovo metropolita di Santa Fe, John Charles Wester. Secondo il quale il papa avrebbe detto che sul tema dell’ordinazione dei preti sposati non avrebbe sentito all’opera in questo momento lo Spirito Santo.
Leggi tutte le notizie di Ultima ora su Google News oppure sul nostro sito Ultima ora.it

CategorieSenza categoria