Zaki “torturato per sapere di Regeni”

10.46
Patrick George Zaki, il giovane studente egiziano dell’Università di Bologna, arrestato nei giorni scorsi al Cairo, è stato”picchiato e torturato per 30 ore” perché volevano conoscere “i suoi legami con l’Italia e con la famiglia di Giulio Regeni”. Così su Repubblica uno dei legali di Patrick.
“Non sappiamo perché sia stato arrestato”, ha detto il legale, secondo cui Zaki è “stato fermato alla frontiera (…) bendato e portato da qualche parte al Cairo (…). Alla fine lo hanno trasferito qui a Mansura”.

CategorieSenza categoria