Mafia, Graviano: “Riuscii a concepire mio figlio al 41bis grazie a distrazione degli agenti”

Il boss di Cosa Nostra Giuseppe Graviano ha deposto questa mattina in videoconferenza nel corso del processo “‘Ndrangheta stragista” presso la Corte d’Assise di Reggio Calabria. Ha parlato di Silvio Berlusconi, il quale “doveva rispettare i patti. Ha tradito pure Marcello Dell’Utri”, si è dichiarato innocente per la strage di via D’Amelio del 1992 e ha rivelato come ha concepito il figlio mentre era al 41bis: “Ho approfittato di una distrazione degli agenti Gom”.Ultima ora