Il Rising Stars Game va al Team Usa, Melli chiude con tre punti

CHICAGO (USA) (Ultima Ora) – Stati Uniti battono Resto del Mondo. Si è aperto nella notte a Chicago l’All Star Weekend col Rising Stars Game che metteva di fronte i giocatori al primo e secondo anno di Nba suddivisi fra US Team e World Team. Hanno avuto la meglio i primi per 151-131, con 23 punti di Paschall, 21 di Sexton e 20 di Bridges, eletto Mvp della partita. Per il Resto del Mondo il migliore è stato il canadese RJ Barrett, guardia dei New York Knicks, con 27 punti, 22 per Clarke e 16 per Doncic, che sarà coinvolto domani anche nell’All Star Game riservato ai ‘grandi’. In campo anche Nicolò Melli, dalla scorsa estate ai New Orleans Pelicans e arruolato in extremis dopo l’infortunio di Ayton: per il lungo emiliano 16 minuti in campo e uno score di tre punti (0/1 da due e 1/2 da tre), cinque rimbalzi, due assist e una palla persa. La seconda giornata sarà come da tradizione riservata allo Skills Challenge prima della gara da 3 e dell’attesa sfida delle schiacciate, dove si affronteranno Pat Connaughton (Milwaukee Bucks), Aaron Gordon (Orlando Magic), Derrick Jones (Miami Heat) e quel Dwight Howard, ora ai Lakers, già vincitore dell’edizione 2008 travestito da Superman.
(Ultima Ora).
L’articolo Il Rising Stars Game va al Team Usa, Melli chiude con tre punti proviene da Ultima Ora.

CategorieSenza categoria