Iniziato lo sbarco dalla Diamond Princess. Registrati 79 nuovi casi di contagio a bordo 

Dopo 14 giorni di quarantena, i passeggeri che sono risultati negativi al test per il nuovo coronavirus e non mostrano sintomi della malattia hanno iniziato a lasciare la nave da crociera Diamond Princess che ha registrato oltre 500 casi di contagio. Si prevede che circa 500 passeggeri sbarcheranno nelle prossime ore. L’operazione, secondo le autorità, potrebbe richiedere fino a tre giorni.
I primi passeggeri, appena usciti dalla nave, sono stati accolti dai funzionari del ministero della Salute giapponese, protetti da tute e maschere protettive, e sono stati accompagnati ai taxi e agli autobus in attesa del loro trasferimento in diversi punti della città.
A causa dell’enorme concentrazione mediatica intorno alla nave nella zona del porto di Yokohama dove è ormeggiata, le autorità hanno messo a punto un cordone di sicurezza per proteggere l’identità di coloro che si trovano a bordo.
Un totale di 542 persone sulla Diamond Princess è risultato positivo al coronavirus. Molti degli infetti che si trovavano sulla nave da crociera sono stati portati in centri medici e altre decine di persone risultate negative sono state rimpatriate nei loro rispettivi Paesi.
Dei circa 3.100 passeggeri e membri dell’equipaggio rimasti sulla nave, gli anziani sono stati i primi a poter lasciare la Diamond Princess. Lo sbarco continuerà fino a venerdì. Le autorità giapponesi continueranno a monitorare lo stato di salute di tutti coloro che lasceranno la nave da crociera, compresi quelli risultati finora negativi. 
Un volo partito da Ciampino
È partito poco dopo la mezzanotte di martedì, dall’aeroporto romano, diretto per il Giappone, il volo con a bordo il personale medico che raggiungerà gli italiani della Diamond Princess. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, su Facebook: “Vi assicuro – dice Di Maio – che riporteremo in Italia i nostri connazionali il prima possibile”. 
“Ho ringraziato personalmente – prosegue il ministro che si è recato a Ciampino per presenziare alla partenza dell’aereo – tutte le donne e gli uomini che con generosità e immensa professionalita’ sono partiti, con un preavviso di poche ore, mettendosi al servizio dei nostri connazionali. Grazie di cuore a tutti per l’impegno”
Gli italiani che si trovano sulla Diamond Princess saranno presi in carico dallo Spallanzani? “Questo non dipende da noi, dovete chiedere al ministero e all’autorità militare, non dipende noi. Noi siamo comunque pronti ad accoglierli”. Così ha risposto il direttore sanitario dell’Istituto romano, Francesco Vaia, a margine della lettura del bollettino medico diramato oggi dall’ospedale. 

CategorieSenza categoria