Celebrity Hunted, la fuga di Totti termina da Cassano

GENOVA- L’esperienza di Francesco Totti nel reality “Celebrity Hunted” è terminata a Genova, dopo un incontro con il cugino di Antonio Cassano (Fant’Antonio era a Coverciano per seguire il corso per diventare un direttore sportivo).
Va detto che il reality show è stato girato lo scorso settembre ma è andato in onda solamente adesso su Amazon Prime Video. Il programma sta riscuotendo un grande successo anche grazie “all’assist” offerto dalla quarantena degli italiani. 
Totti è stato catturato ma ha regalato spettacolo nel corso delle puntate del programma.
Prima si è travestito da frate, e ha dato spettacolo nel corso di una partita di calcio disputata in convento, poi è fuggito in giro per l’Italia con la preziosa collaborazione di Alberto Aquilani, a Firenze, e di Marco Di Vaio, a Bologna. Alla fine è stato individuato da un drone ed è stato catturato mentre tentava la fuga alla stazione di Genova. 
Mentre fuggiva in giro per l’Italia, Totti ha avuto modo di raccontarsi ai suoi vecchi amici calciatori: 
“Sono in grande forma. Secondo me potrei giocare ancora in Serie A. Se giocassi trenta minuti a partita, potrei dire ancora la mia…
Non è stato facile smettere di giocare a calcio ma l’età c’era… ora sto cercando di reinventarmi ma non è facile. Dirigente e calciatore sono due mondi diversi…”.
 

CategorieSenza categoria