Rallenta il numero di contagi e di morti

Continua a salire la crescita dei contagi da coronavirus in Italia. I casi totali sono balzati a 59.138, con un incremento di ben 5.560 in un solo giorno (inferiore però al dato record di ieri che si assestava a 6.557). È quanto emerso dal bollettino della Protezione Civile letto dal commissario all’emergenza Angelo Borrelli nel briefing con la stampa per fare il punto sull’epidemia.
I casi attualmente positivi sono 46.638 (+ 3.957 rispetto a ieri), i guariti salgono a 7.024, con un balzo di 952 in un giorno. I decessi segnano un più 651 rispetto alle ultime ventiquattr’ore, portando il totale a 5.476. Ben 361 di queste nuove vittime sono registrate in Lombardia e 101 in Emilia Romagna.
I ricoverati con sintomi sono in tutto 19.846 (+ 2.138); in terapia intensiva sono 3.009 (+ 152); in isolamento domiciliare 23.783 (+ 1.667). I casi totali sono quindi 59.138 (+ 5.560); i tamponi eseguiti ad oggi sono 258.402 (+ 25.180 rispetto a ieri).
I dati dell’ultimo bollettino della protezione civile “sono leggermente minori rispetto a quelli di ieri”. Questo il commento del capo della protezione civile, Angelo Borrelli, in apertura di conferenza stampa. ​

 

Nell’ordinanza il divieto di spostamento tra comuni​
“Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 e’ fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comuni diversi da quello in cui si trovano, salvo per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”. Questo il contenuto di una ordinanza firmata dai ministri della Salute e dell’Interno, Roberto Speranza e Luciana Lamorgese. Le disposizioni – si legge – entrano in vigore oggi e sono “efficaci fino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del presidente del Consiglio”
 

CategorieSenza categoria