Segre:haters? Persone di cui avere pena

17.26
La Procura di Milano ha avviato un’indagine per molestie e minacce,contro ignoti,per gli insulti sui social alla senatrice Liliana Segre. L’indagine nasce nel 2018,ma si è appresa solo oggi.
Nonostante i circa 200 messaggi razzisti che le arrivano ogni giorno, Segre definisce gli haters “persone per cui avere pena” e che “vanno curate”.La senatrice,interpellata poi sulle manifestazioni fasciste a Predappio,dice:”Non vanno vietate perché siamo in demcorazia.Sotto il fascismo non avrebbero potuto esserci manifestazioni diverse”.

CategorieSenza categoria