DA PALERMO UN NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Sport, divertimento, socializzazione. Ma non solo. L’edizione dei Mondiali di Orienteering di Palermo ha portato con se’ un messaggio in piu’, dedicato alla sensibilizzazione delle giovani e dei giovani sul tema della lotta alla violenza sulle donne. Il logo della campagna #NoViolenzaControLeDonne e’ comparso sulle divise di tutte le atlete e gli atleti azzurri nel corso della manifestazione. “E’ un’idea che arriva dal ministero dell’Istruzione – racconta Giuseppe Cosmi, capodelegazione della squadra italiana -. Il dottor Di Liberto, che e’ il delegato allo Sport, voleva gia’ da tempo creare un ambito in cui questo messaggio venisse veicolato con forza, e questo era un evento che si prestava al massimo livello. Continueremo questa azione nei prossimi mesi in occasione di tutti i campionati nazionali studenteschi, tutti avranno questo logo”. Un gesto non solo simbolico, per ricordare a tutti, come ha sottolineato la ministra dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, Valeria Fedeli, dando il via ai Mondiali, che “la cultura del rispetto e della parita’ si impara anche sui banchi di scuola”. “Noi siamo scuola, rappresentiamo l’ambito sportivo scolastico, e allora la scuola non puo’ fare altro che recepire messaggi, valori positivi, li recepisce e crea il contesto perche’ questi valori vengano veicolati – aggiunge Cosmi -. E’ un messaggio ben presente tra i ragazzi, come sono ben presenti gli avvenimenti della cronaca quotidiana. La necessita’ di trovare una soluzione di tipo educativo a questa recrudescendenza di episodi – conclude – e’ sicuramente presente tra i giovani”. (Ultima Ora).

L’articolo DA PALERMO UN NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE proviene da Ultima Ora.

CategorieSenza categoria