Cosa sappiamo sull’attacco alla sede dei servizi segreti a Mosca

Un uomo ha attaccato il palazzo della Lubjanka, prima di essere neutralizzato dalle forze di sicurezza. Un agente è rimasto ucciso.
L’assalitore che ha aperto il fuoco nel centro di Mosca «ha agito da solo». Lo ha detto alla Tass il Servizio di Sicurezza Federale. La sparatoria è iniziata nella sala d’ingresso al pubblico del palazzo di Lubyanka, quartier generale del Fsb. L’assalitore è stato neutralizzato dopo aver ucciso un vigile urbano, in servizio di fronte all’entrata. L’Fsb ha classificato l’incidente come un attacco terroristico.

Le forze di sicurezza circondano il palazzo della Lubjanka (Foto: Riccardo Amati).Leggi tutte le notizie di Ultima ora su Google News oppure sul nostro sito Ultima ora.it

CategorieSenza categoria