Morto dopo circoncisione, 3 condanne

17.02
Per la morte del bimbo circonciso in casa a Genova lo scorso aprile, sono stati condannati la mamma e la nonna e il “santone” che praticò l’intervento.
La sentenza è stata emessa dal gup che ha condannato a 8 anni Osas Okundaye, il ‘santone’, e a 5 anni e 4 mesi le due donne. L’accusa è stata derubricata da omicidio preterintenzionale a omicidio colposo. L’uomo,che aveva praticato la circoncisione con la lametta da barba, aveva tentato di dileguarsi dopo aver saputo che il bimbo, poi morto dissanguato, stava molto male.

CategorieSenza categoria