Sharone Stone si è iscritta a un’app di appuntamenti  

Chi frequenta le app per appuntamenti come Tinder, sa che nella maggior parte dei casi, quando ci si trova di fronte la foto di una donna troppo bella quasi sempre è un fake. Figuriamoci se la donna della foto è Sharon Stone, icona mondiale della sensualità.
Eppure saranno tanti gli utenti di Bumble, app per incontri particolarmente utilizzata negli Stati Uniti, che oggi si staranno mangiando i pollici all’idea di avere “skippato” quel profilo con la foto di Sharon Stone, perché pare si trattasse davvero di Sharon Stone. È stata la stessa attrice di Basic Instict a rivelare la cosa su Twitter dopo essere stata bloccata evidentemente per le troppe segnalazioni.

I went on the @bumble dating sight and they closed my account. Some users reported that it couldn’t possibly be me! Hey @bumble, is being me exclusionary ? ‍♀️ Don’t shut me out of the hive — Sharon Stone (@sharonstone)
December 30, 2019

“Hanno chiuso il mio account su Bumble. – si lamenta l’attrice vincitrice di un Golden Globe e un Emmy – Alcuni utenti hanno pensato che non fossi io!” e poi la preghiera diretta agli amministratori del social “Ti prego, non lasciarmi fuori dall’alveare!”.
Tutto vero, la Stone allega al tweet anche lo screenshot del messaggio dell’app “Il tuo account è stato bloccato perché abbiamo ricevuto diverse segnalazioni sulla falsità del tuo profilo”.
Bumble, tra l’altro, è un’applicazione che ha una variante determinante rispetto alle altre dedicate al dating, ovvero devono essere necessariamente le donne a fare il primo passo, a contattare per prime gli uomini, ciò vuol dire che tutte le segnalazioni arrivate agli amministratori provengono da uomini scelti e contattati da una delle donne più sexy del mondo.
Naturalmente è arrivata subito la risposta di Clare O’Connor, direttore editoriale di Bumble, che ha immediatamente riattivato l’account scusandosi per l’errore. Secondo quando riporta The Guardian, l’ultima relazione ufficiale di Sharon Stone sarebbe proprio con un italiano, l’agente immobiliare Angelo Boffa, e alla fine della storia l’attrice avrebbe twittato sconsolata: “Meglio essere un genitore single, non sto più sperando in qualcuno”.
La sua mossa in rete fa però pensare che sia già pronta ad una nuova storia, tant’è che a quanto pare il profilo Twitter in seguito al messaggio di protesta contro il blocco di Bumble sia stato letteralmente assalito da proposte di appuntamenti in ogni angolo degli Stati Uniti.

CategorieSenza categoria