VINALES DOMINA A SEPANG, DOVIZIOSO SUL PODIO

Lo voleva e se l’è preso. Il regolamento di conti, tanto atteso e annunciato, è finalmente arrivato a Sepang, senza possibilità di risposta. Maverick Vinales è il re del Gran Premio della Malesia e conquista la seconda vittoria stagionale prendendosi, finalmente, la rivincita sul campione del mondo Marc Marquez. Un vero e proprio dominio per il pilota spagnolo della Yamaha che dal primo fino all’ultimo giro guida il Gp senza alcuna apprensione, martellando e demolendo la prestazione di un buon Marquez in rimonta dalla undicesima posizione. Spettacolo e fuochi d’artificio soprattutto per la terza posizione con Andrea Dovizioso che vince un intenso testa a testa con un Valentino Rossi tornato nuovamente competitivo e sprintante, ma ancora una volta giù dal podio. La vera delusione di giornata, però, è Quartararo che dalla pole rimane completamente bloccato nel traffico di curva 1 e scivola al sesto posto. Davanti, invece, si accende la battaglia con Miller che stacca tardivamente e prende la posizione su Vinales con Morbidelli e Dovizioso all’inseguimento. Vinales conquista ben presto la leadership seguito a ruota da un super Marquez che dalla undicesima posizione si piazza secondo con Dovizioso alle sue spalle.
E nel gruppo di testa spicca anche Rossi che nel settimo giro scavalca Miller e guadagna il quarto posto mettendosi dietro gli scarichi del ducatista. Sono proprio i due piloti italiani ad animare la gara con il Dottore che tenta il primo attacco durante il 13° giro e ci riprova al 17° non riuscendo, però, a concludere il sorpasso efficacemente con Dovizioso supportato dalla potenza del motore Ducati in rettilineo. Il duo di testa, invece, non si dà fastidio grazie a una guida brillante da parte di Vinales che imposta un gap di due secondi netti e tiene a distanza di sicurezza Marquez, regalandosi una vittoria da urlo senza possibilità di risposta da parte del suo rivale: “È stata una gara incredibile, preparata benissimo dal team. Sapevo di avere un bel potenziale e sono riuscito a prendere la leadership fin dal primo giro”. Ma Marquez, tutto sommato, può sorridere considerando la partenza dalla undicesima casella della griglia: “È stato incredibile quel che ho fatto nel primo giro. Ma ho usurato ben presto le gomme e Vinales era troppo veloce davanti”. Torna a sorridere anche Dovizioso dopo la deludente tappa australiana: “È importante tornare sul podio, la Malesia è sempre stata una tappa complicata per noi. Ma sapevo di avere buone chance con una bella partenza. Con Vale è sempre bello lottare: aggressivo e sempre pulito”.
Rossi, invece, chiude in quarta posizione con la consapevolezza di aver dato tutto per lottare fino all’ultimo giro per il podio: “È stato bello lottare con Dovizioso, io ero veloce nel misto e lui in rettilineo. Ho sperato che andasse un po’ in difficoltà sulle gomme ma in realtà, alla fine, i problemi li ho avuti io”. In Moto2 è trionfo Alex Marquez con lo spagnolo, fratello di Marc, che conquista matematicamente il titolo iridato grazie al secondo posto alle spalle del rivale Brad Binder. Lorenzo Dalla Porta, invece, conquista il terzo successo di fila in Moto3 chiudendo la gara davanti a Sergio Garcia e Jaume Masia.
(Ultima Ora).
L’articolo VINALES DOMINA A SEPANG, DOVIZIOSO SUL PODIO proviene da Ultima Ora.

CategorieSenza categoria