Coppa Italia: rigori premiano il Torino, Genoa eliminato. Granata ai quarti contro la vincente di Milan-Spal

Coppa Italia, Sirigu ha parato il rigore di Radovanovic regalando al Torino i quarti di finale (foto Ansa)
TORINO – Il Torino ha vinto ai calci di rigore contro il Genoa e si è qualificato per i quarti di finale di Coppa Italia dove affronterà la vincente di Milan-Spal. Favilli aveva portato in vantaggio il Genoa ma poi De Silvestri ha pareggiato i conti prima di fine primo tempo. Nella ripresa e nei tempi supplementari, il risultato non è cambiato anche se il Torino ha dovuto giocare in dieci uomini dal 105′ per l’espulsione di Meité per doppia ammonizione. Ai rigori, sono stati tutti infallibili meno che Radovanovic. Sirigu lo ha “ipnotizzato” e poi è arrivato il cucchiaio di Berenguer che ha regalato ai granata  la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia. 
La cronaca della partita. Il Genoa è passato in vantaggio al 14′ con Favilli, centravanti rigenerato dalla cura Nicola. L’attaccante rossoblù ha recuperato palla e ha servito Cassata, il compagna di squadra ha dribblato un avversario e ha ripassato la sfera al centravanti che ha insaccato facilmente a porta vuota.
Il Torino ha pareggiato i conti al 23′ con Lorenzo De Silvestri. Tutto è nato da Berenguer che ha recuperato palla sulla trequarti campo, poi ha crossato in mezzo per De Silvestri che con il destro ha battuto un incerto Radu. 
Dopo un primo tempo terminato sul risultato di uno a uno, nella ripresa, che è stata molto equilibrata, le due squadre hanno provato a segnare il gol qualificazione senza riuscirci. Radu ha compiuto una grande parata su Berenguer, mentre Sirigu ha fatto buona guardia su Favilli. Al 90′, Radu ha compiuto una parata prodigiosa su Bonifazi, sulla respinta, Belotti ha calciato fuori da due passi. 
Nel corso del primo tempo supplementare, il Torino è rimasto in dieci uomini per l’espulsione di Meité. Il centrocampista granata è uscito di scena per doppia ammonizione, decisivo il fallo su Schone al 105′. Al 112′, l’arbitro ha annullato il gol della possibile qualificazione a Romero perché il calciatore del Genoa era in fuorigioco al momento del tocco vincente.  I tempi supplementari sono terminati sul risultato di uno a uno con le due squadre che si sono giocate la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia ai calci di rigore.
Belotti ha segnato il primo rigore per il Torino, Destro ha spiazzato Sirigu e ha pareggiato i conti, il Torino è passato nuovamente in vantaggio con il gol del baby attaccante Millico, il Genoa ha pareggiato i conti con Favilli, Rincon ha segnato il tre a due per il Torino, il Genoa ha pareggiato i conti con Cassata, il Torino ha segnato il 4 a 3 con Ola Aina, Sirigu ha parato il rigore calciato da Ivan Radovanovic alla sua destra, Berenguer ha segnato la rete del 5 a 3 che ha permesso al Torino di qualificarsi per i quarti di finale di Coppa Italia dove affronterà la vincente di Milan-Spal.