Andrea Trifolelli muore investito da un treno sulla Roma-Viterbo

Un treno (foto ANSA)
ROMA – Un ragazzo di 25 anni, Andrea Trifolelli, è morto investito da un treno della linea FL3 sulla Roma-Viterbo. La tragedia è avvenuta intorno alle 7:30 di oggi, venerdì 10 gennaio, nel tratto tra Bracciano e Oriolo Romano, poco prima della stazione. Secondo i primi riscontri degli investigatori si tratterebbe di un gesto volontario. Il ragazzo, secondo quanto scrive Tuscia Web, avrebbe infatti mandato messaggi alla sorella con i quali annunciava l’intenzione di togliersi la vita. Al vaglio i racconti del macchinista del convoglio e di chi ha assistito alla scena. Andrea Trifolelli, grande tifoso della Lazio, era originario di Soriano nel Cimino, Comune di circa 8.000 abitanti in provincia di Viterbo.
Disagi alla circolazione sulla Roma-Viterbo
A seguito dell’investimento la circolazione sulla linea ferroviaria Roma-Viterbo è rimasta bloccata per diverse ore, a partire dalle 7.20. I treni tra le stazioni di Bracciano e Capranica in direzione Viterbo e Roma hanno subito ritardi fino a 120 minuti. A partire dalle 10.30 la circolazione è tornata progressivamente alla normalità. Alle 11:50 quando Rfi ha fatto sapere che il traffico ferroviario è stato riattivato su tutta la linea. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia ferroviaria per i rilievi scientifici, insieme al magistrato di turno, che ha svolto gli accertamenti necessari al caso, al termine dei quali la salma è stata trasferita in obitorio. Fonte: TUSCIA WEB.
 

CategorieSenza categoria