Paura per un altro crollo di calcinacci in una galleria

L’incidente è successo tra le province di Bergamo e Brescia: parti di calcestruzzo si sono staccate e hanno colpito un’auto. Nessun ferito.
L’Italia delle infrastrutture pericolanti ha fatto registrare un altro episodio inquietante: parti di calcestruzzo si sono staccate dalla volta della prima galleria della via Mala che dalla Valle di Scalve (nella zona di Dezzo) porta alla Valle Camonica (direzione Darfo) al confine tra le province di Bergamo e Brescia, provocando anche un incidente.

DUE AUTO HANNO SCHIVATO I PEZZI

La caduta dei calcinacci è avvenuta tra le 8 e le 9 della mattina dell’11 gennaio 2020: due auto che scendevano dalla Valle di Scalve sono riuscite a schivarli, mentre una terza è stata colpita. Nessuno si è ferito.

A GENOVA UN ALTRO INCIDENTE A FINE 2019

A Genova il 30 dicembre 2019 in una galleria sulla A26 erano cadute delle lastre di cemento sulla corsia centrale e solo per un caso nessun mezzo era stato coinvolto.

La parte della galleria interessata dal crollo. (Ansa)SITUAZIONE PERÒ SOTTO CONTROLLO E STRADA APERTA

Questa volta il sindaco di Vilminore di Scalve Pietro Orrù ha spiegato: «Nonostante la galleria in questione non goda certamente di ottima salute dal punto di vista manutentivo, attualmente la situazione dovrebbe essere sotto controllo, in quanto il problema odierno è stato immediatamente preso in carico da parte dei funzionari della Provincia di Bergamo, con i quali abbiamo concordato quali verifiche effettuare a partire già da lunedì 13 gennaio, al fine di definire congiuntamente gli interventi più opportuni da attuare». La strada è dunque rimasta aperta.
Leggi tutte le notizie di Ultima ora su Google News oppure sul nostro sito Ultima ora.it

CategorieSenza categoria