Nelle Filippine ha eruttato il vulcano Taal

Le autorità hanno disposto l’evacuazione totale nel raggio di 17 chilometri. Le ceneri hanno lambito anche la capitale Manila.
Mattina di paura nelle Filippine per l’attività del vulcano Taal. Alte colonne di cenere illuminate dai fulmini e strisce di lava hanno mostrato tutta la potenza distruttiva della natura.

Taal Volcano TimelapseWATCH: Taal Volcano continues to spew a thick column of ash in this time lapse video at 1 p.m. as seen from Laurel Batangas, the ash cloud drifting towards Agoncilllo and Lemery. | via Raffy Tima/GMA NewsRELATED STORY: http://bit.ly/36PrU9hPosted by GMA News on Monday, January 13, 2020
Le autorità filippine hanno attuato una evacuazione totale nel raggio di 17 chilometri e che ha coinvolto oltre mezzo milione di abitanti vicini alla capitale Manila. Le ceneri si sono spinte fino a 14 chilometri di distanza. Il vulcano è considerato dagli esperti tra i più pericolosi del mondo, a causa del gran numero di persone che vivono nelle sue immediate vicinanze.

DOVE SI TROVA IL VULCANO TAAL

Il vulcano Taal è situato in mezzo a un lago dell’isola di Luzon. Negli ultimi 450 anni ha registrato 34 eruzioni di cui l’ultima risale al 1977. L’eruzione più drammatica, che riguarda il Monta Pinatubo, risale al 19991 a circa cento chilometri a nord-ovest di Manila e che ha provocato la morte di oltre 800 persone. L’attività vulcanologica delle Filippine è molto elevata dato che si trovano sulla cosiddetta ‘cintura di fuoco’ del Pacifico. Qui le placche tettoniche entrano in collisione frequentemente e provocando terremoti e attività vulcaniche.
Leggi tutte le notizie di Ultima ora su Google News oppure sul nostro sito Ultima ora.it

CategorieSenza categoria