Statue nel Tevere, Papa chiede perdono

18.15
“Come vescovo di questa diocesi chiedo perdono alle persone che sono state offese”. Lo ha detto il Papa, riferendosi alla vicenda delle statuette lignee delle “Pachamama”, rubate dalla chiesa di S.Maria in Traspontina e gettate nel Tevere, durante il Sinodo dei vescovi sull’Amazzonia.
“Hanno creato tanto clamore mediatico”.
Erano state esposte “senza intenzioni idolatriche”, sono state “ritrovate e non danneggiate”,dice il Papa.Le statue riproducono una donna incinta ed erano state portate dagli indigeni al Sinodo.

CategorieSenza categoria