Di Maio si toglie la cravatta ricordando Gianroberto Casaleggio VIDEO

Luigi Di Maio si è tolto la cravatta dopo aver annunciato le dimissioni
ROMA  –  “Gianroberto Casaleggio in tutti gli anni in cui l’ho conosciuto mi ha fatto un solo ed unico regalo: un libro che si intitolava ‘Elogio della cravatta’, di Maria Rosa Schiaffino. Me l’aveva regalato perché era stato colpito dal fatto che la indossassi sempre”: con il ricordo di Casaleggio, fondatore del M5s insieme a Beppe Grillo, Luigi Di Maio si è congedato dalla platea che lo applaudiva in piedi al Tempo di Adriano, a Roma, dopo aver annunciato le dimissioni da capo politico del M5s. 
“Adesso ce l’avete tutti, ma all’inizio ce l’avevo solo io – ha detto Di Maio, ironizzando sulla sua cravatta -. Gianroberto mi propose di approfondire il significato del tipo di nodo, perché anche quello, diceva, è comunicazione. Tutto per Gianroberto poteva essere un modo per arrivare alla gente e comunicare. La cravatta per molti in questi anni ha contraddistinto il mio operato da capo politico. Per me ha rappresentato sempre un modo per onorare la serietà delle istituzioni della Repubblica e il contegno che deve avere un uomo dello Stato. Quindi nel ringraziarvi me la tolgo qui, davanti a tutti”, ha detto togliendosi la cravatta, tra gli applausi del pubblico e un Vito Crimi che lo abbracciava. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)

 
$bp(“Brid_79717824”, {“id”:”6540″,”width”:”650″,”height”:”535″,”video”:”512297″});

CategorieSenza categoria