Fermata bus, auto contro mamma e figlie

13.55
Una donna e due bambine sono state travolte mentre erano alla fermata dell’ autobus in via Oderisi da Gubbio, in zona Portuense a Roma. Diverse le segnalazioni giunte alle Forze dell’Ordine. La donna è stata trasportata in ospedale in codice rosso mentre le bambine in codice giallo.
Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.Dalle segnalazioni, sembra che un’auto abbia perso il controllo e sia finita contro un cassonetto che avrebbe poi travolto alcune persone alla fermata.

Bloomberg si prepara a sfidare Trump?

È dal 2016 che flirta con la corsa alla Casa Bianca: ora il miliardario ex sindaco di New York Michael Bloomberg potrebbe rompere gli indugi, perché non vede in campo candidati dem in grado di battere Donald Trump alle presidenziali del 2020. Intanto, per lasciarsi la porta aperta, il magnate 77enne ha presentato la candidatura in Alabama e in Michigan. L’Alabama designerà il suo candidato democratico al Super Tuesday del prossimo tre marzo. “Se Mike decidesse di correre, offrirebbe una diversa possibilità di scelta ai democratici fondata su conseguimenti unici: dalla guida della più grande città d’America alla creazione di un business dal nulla, fino alle sfide tra le più impegnative in America in qualità di filantropo di alto profilo”, ha dichiarato qualche giorno fa in una nota il collaboratore di Bloomberg, Howard Wolfson. “Sulla base dei risultati ottenuti, con la sua leadership e con la sua capacità di unire la gente per guidare il cambiamento, Mike sarebbe in grado sfidare Trump e vincere”, ha assicurato Wolfson. Tra i fattori che avrebbero fatto cambiare idea a Bloomberg, che lo scorso marzo aveva escluso di candidarsi, il crollo di popolarità di Joe Biden e il successo dei democratici in Virginia all’Election Day del 2019, anche grazie al suo contributo nel fare lobby per una stretta sulle armi. Il primo cittadino della Grande Mela dal 2001 al 2013 è uno degli uomini più ricchi degli Stati Uniti. Eletto sindaco con il partito repubblicano, lo ha poi abbandonato diventando indipendente fino al 2018 quando si è iscritto al partito democratico. È percepito come un centrista da Wall Street che considera Elizabeth Warren e Bernie Sanders due democratici troppo liberal per guidare il Paese. Ma su armi, ambiente, immigrazione e diritti civili, l’ex sindaco ha un cuore progressista. Durante la convention democratica del 2016, Bloomberg definì Trump “un pericoloso demagogo” rivendicando di aver anche lui costruito un impero ma da nulla e “non con il primo milione regalo di papà”. “Se stai cercando piani politici molto popolari che possano fare un’enorme differenza per le famiglie dei lavoratori, inizia da qui”, ha twittato Warren dando il “benvenuto” a Bloomberg e postando il suo “calcolatore per miliardari” che consente agli elettori di verificare quanto pagherebbero di tasse i ‘paperoni’ se lei venisse eletta presidente. Il piano di Warren prevede una tassa del 2% sui patrimoni netti tra 50 milioni e un miliardo e del 3% su quelli oltre il miliardo. Bloomberg, che ha dichiarato una ricchezza di 52 miliardi di dollari, è uno degli esempi citati da Warren nel suo calcolatore che stima per lui tasse per 3,078 miliardi di dollari il prossimo anno se la senatrice venisse eletta.

Welcome to the race, @MikeBloomberg! If you’re looking for policy plans that will make a huge difference for working people and which are very popular, start here: https://t.co/6UMSAf90NT — Elizabeth Warren (@ewarren)
November 7, 2019

“Sempre più miliardari che cercano piu’ potere politico sicuramente non rappresentano il cambiamento che serve all’America. La classe dei miliardari è spaventa e deve esserlo”, è stato il commento di Sanders mentre Biden per ora tace.

Roma: donna e due bambine investite alla fermata del bus. Lei è grave

Una ambulanza in una foto d’archivio Ansa
ROMA – Una donna e due bambine (a piedi) sono state travolte (da un’auto) mentre erano alla fermata dell’autobus in via Oderisi Da Gubbio, in zona Portuense a Roma. Diverse le segnalazioni giunte al Nue 112 che ha attivato 118, vigili del fuoco e forze dell’ordine. La donna è stata trasportata in ospedale in codice rosso mentre le bambine in codice giallo. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente. Dalle primissime segnalazioni, sembra che un’auto abbia perso il controllo e sia finita contro un cassonetto che avrebbe poi travolto alcune persone alla fermata.
I soccorritori hanno prestato le prime cure alle tre persone ferite, successivamente trasportate in ospedale. Le condizioni più gravi sono quelle della donna, che è stata soccorsa e trasportata in codice rosso all’ospedale San Camillo ed è in condizioni critiche: meno preoccupanti, ma comunque serie, le condizioni di salute delle due bambine che sono state soccorse e trasportate all’ospedale Bambin Gesù in codice giallo. Non ci sono, al momento, informazioni sull’identità dei feriti.
Bologna, investe un uomo e va via: “Ma stava bene”.
Ha investito con la sua auto un 37enne siciliano che stava lavorando in una ditta di logistica e trasporti di Bologna, in via Canali, procurandogli lesioni lievi. Poi è andato via, lasciandolo lì, e quando è stato rintracciato si è giustificato dicendo di aver visto che l’uomo si era rialzato e stava bene. Nei guai è finito un molisano di 86 anni, denunciato per lesioni personali stradali con l’aggravante della fuga.
Ad avvertire la polizia sono stati i colleghi del presidio dell’ospedale Sant’Orsola, che per primi hanno parlato con il 37enne dopo che si era fatto medicare. L’uomo ha raccontato che erano le tre e mezza del mattino quando un’auto lo ha travolto nel piazzale della sua ditta, senza però fermarsi. Grazie alle telecamere di sorveglianza dell’azienda gli agenti sono risaliti all’autista ‘pirata’, che dopo aver spiegato di essere stato in via Canali per consegnare della frutta, ha ammesso anche l’investimento.
(Fonti Ansa e Agi).
L’articolo Roma: donna e due bambine investite alla fermata del bus. Lei è grave sembra essere il primo su questo quotidiano.

Incontro con Segre,Salvini non conferma

13.30
Il leader della Lega Salvini non conferma l’incontro con la senatrice Liliana Segre,sopravvissuta ad Auschwitz, che sarebbe avvenuto ieri pomeriggio.
“Lo avrò più avanti”, dice arrivando a Fieramilano, a Rho. “Gli incontri che ho li comunico. Gli incontri che non comunico io non ci sono”,spiega Salvini
Poi aggiunge: “Mi è appena arrivato un altro proiettile.Non piango. In un Paese civile non dovremmo rischiare, né io né la Segre”.

Napoli, ladri a casa di Allan: vendetta contro uno dei “capi” della rivolta?

Allan del Napoli in una foto d’archivio Ansa
ROMA – Ladri a casa di Allan a Napoli, e il dubbio viene subito in mente: è una vendetta contro uno dei giocatori ritenuti dagli organi di stampa tra i “capi” della rivolta dello spogliatoio contro De Laurentiis? Tra l’altro nelle ultime ore è tornata di moda la voce che vorrebbe Allan in partenza a gennaio (era stato cercato in estate dal Paris Saint Germain ma poi la società di De Laurentiis non aveva voluto venderlo).
Al momento collegare i due fatti può essere pura suggestione per cui ci atteniamo ai fatti. Allan e la famiglia vivono nella vecchia casa in cui fino al 2013 ha abitato Mazzarri. Intorno alla mezzanotte dell’8 novembre ha trovato la porta della cassaforte danneggiata. Il centrocampista brasiliano non era in ritiro col resto della squadra perché infortunato. Al momento le indagini vanno nella direzione del tentativo di furto.
Il Napoli contro il Genoa per evitare la crisi.
Novanta minuti per riportare un po’ di serenità o per acuire una crisi già profondissima. É il senso della sfida che attende il Napoli domani sera al San Paolo contro il Genoa, al termine di quattro giorni tra i più tempestosi della storia azzurra. Dopo l’allenamento-gogna allo stadio San Paolo, Carlo Ancelotti ha tentato di vestire di normalità la vigilia del match, con un placido allenamento nel freddo di Castel Volturno e la preparazione tattica come se nulla fosse, cercando le soluzioni prima di tutto per smaltire veleni e rabbia dalla testa dei giocatori.
Se c’è riuscito si vedrà in campo, dove i tifosi aspettano una risposta d’orgoglio e un successo sul Genoa che faccia ripartire la rincorsa a un posto in Champions League in campionato, in una classifica in cui il Napoli è attualmente settimo. “Avete scelto una brutta strada…rispettate chi questa maglia la ama e vi paga” è il testo dello striscione, firmato ‘Curva A’, esposto in più zone della città (dal Maschio Angioino al Museo nazionale) fino ad essere affisso all’esterno dello stadio San Paolo. La squadra si è allenata nel pomeriggio e poi ha cominciato il ritiro prepartita, cercando di ritrovare serenità Nel centro tecnico c’era anche il vicepresidente Edoardo De Laurentiis, reduce dal duro confronto con la squadra nello spogliatoio dopo il Salisburgo, che però è rimasto a lavorare in ufficio senza assistere all’allenamento sotto la pioggia a cui era invece presente il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. (Fonte Il Mattino e Ansa).
L’articolo Napoli, ladri a casa di Allan: vendetta contro uno dei “capi” della rivolta? sembra essere il primo su questo quotidiano.

Merkel: “Troppe vittime del comunismo”

13.13
“Troppe persone furono vittima della dittatura della Sed”, il partito comunista della Ddr (Repubblica Democratica Tedesca) e “non le dimenticheremo mai”.
Così la cancelliera Angela Merkel alle commemorazione per i 30 anni della Caduta del muro di Berlino. Lei era una ragazza che viveva nella parte Est.
“Ricordo le persone che furono uccise su questo muro perché cercavano la libertà”.E “i 75mila esseri umani che furono incarcerati per ‘fuga dalla Repubblica’”,ha detto la cancelliera parlando nella Cappella della Riconciliazione

Jannik Sinner, baby fenomeno del tennis italiano in finale al Next Gen Atp Finals

Jannik Sinner, baby fenomeno del tennis italiano in finale al Next Gen Atp Finals (foto Ansa)
ROMA – Continua il momento magico del 18enne Jannik Sinner. Il tennista italiano ha conquistato la finale delle Next Gen Atp Finals in corso a Milano, battendo il serbo Miomir Kecmanovic 2-4, 4-1, 4-2, 4-2. Domani in finale incontrerà l’australiano Alex De Minaur che ha eliminato lo statunitense Frances Tiafoe.
La finale conquistata da Jannik Sinner alle Nex Gen Atp Finals è la conferma che il tennis italiano ha un nuovo astro nascente. Il giovanissimo altoatesino di San Candido, che ha compiuto 18 anni ad agosto, ha avuto un’eccezionale exploit in meno di 24 mesi: nel gennaio del 2018 era entrato per la prima volta nella classifica mondiale alla posizione 1592. Nello stesso anno aveva debuttato nel circuito Challenger con la lenta salita nella classifica mondiale che lo porta a fine 2018 al posto numero 551.
A febbraio di quest’anno è arrivata la prima vittoria in un Challenger a Bergamo che lo ha proiettato al numero 324 al mondo. L’esordio nel circuito Atp è arrivato a Budapest nell’aprile scorso, poi l’esordio nei Masters 1000 a Roma grazie ad una wild-card. Dopo aver vinto il primo incontro con Steve Johnson, numero 59 al mondo, si era arreso al secondo turno a Tsitsipas, numero 7 del ranking mondiale
L’estate scorsa era arrivata la partecipazione al tabellone principale degli Us Open e il 22 luglio era salito alla posizione numero 199 della classifica mondiale diventando il tennista più giovane della stagione nella top 200. Un nuovo successo nei Challenger lo ha proiettato al 130mo posto delle classifiche mondiali e subito dopo è diventato il secondo italiano più giovane a partecipare agli Us Open. Dopo il torneo di Anversa, dove è arrivato in semifinale battendo Majchrzak, Monfils e Tiafoe, ha scalato il ranking mondiale fino alla posizione 93, il più giovane italiano della storia a raggiungere la top 100.
Nato a San Candido e cresciuto a Sesto, a una manciata di chilometri dal confine con l’Austria, Sinner iniziò a praticare tennis a 7 anni ma fino all’età di 12 anni è stato una grande promessa dello sci alpino. La necessaria scelta della specializzazione fu compiuta all’età di 13 anni, nella quale fu notato da Massimo Sartori – storico coach dell’altro tennista altoatesino, Andreas Seppi – che lo fece trasferire all’accademia di Riccardo Piatti a Bordighera, in Liguria. E’ cresciuto allenandosi soprattutto sul veloce e il suo punto di forza sono anche la grande capacità di controllare i nervi e le emozioni e il fisco leggero (1,88 m di altezza per 75 kg di peso). (Fonti Ansa e Agi).
L’articolo Jannik Sinner, baby fenomeno del tennis italiano in finale al Next Gen Atp Finals sembra essere il primo su questo quotidiano.

RENZI “NASCITA ITALIA VIVA CREERÀ SCOSSONI ANCHE A DESTRA”

MILANO (Ultima Ora) – “La nascita di Italia Viva sta provocando un cambiamento nello schieramento politico del Paese e sta provocando scossoni profondi, anche nella destra. È vero che Salvini cambia spesso idea, ma capisce, perché è intelligente, che la posizione che ha preso ad agosto lo sta distruggendo”. Lo ha detto il leader di Italia Viva e ex premier, Matteo Renzi, intervenendo al Linkiesta Festival, in corso questa mattina a Milano, sulla sua nuova formazione politica. Renzi ha riconosciuto che “Matteo Salvini ha fatto bene ad andare da Liliana Segre, è stato un gesto giusto. Ha anche fatto bene ad aprire a Draghi per la Presidenza della Repubblica e a dire che l’euro è irreversibile. Se un leader politico vuole entrare nel Ppe e abbandona quegli scappati di casa dei sovranisti, da cittadino devo riconoscerlo”, ma sono “passi avanti” dietro i quali “c’è anche merito di Italia Viva, che stiamo costruendo un’alternativa che provoca un cambiamento culturale di linguaggio e di toni”. L’ex premier ha quindi sottolineato come “ora qualcosa a destra si muoverà. Noi cresceremo molto, motivo per cui tutti sono molto preoccupati: sanno perfettamente che qui c’è un popolo che crescerà, sarà più forte e si aprirà a esperienze diverse, dal centrodestra al Pd. E siccome lo farà, emulerà quello che ha fatto Macron negli anni scorsi in Francia. Vedo la gente che si avvicina e Salvini, che ha fatto perfettamente i suoi conti, l’ha capito e si preoccupa. Chi non l’ha capito è qualche mio ex compagno di partito” ha concluso Renzi lanciando una stoccata al Pd.
(Ultima Ora).
L’articolo RENZI “NASCITA ITALIA VIVA CREERÀ SCOSSONI ANCHE A DESTRA” proviene da Ultima Ora.